giovedì 1 ottobre 2009

Riflessioni sul progetto Thruxton 2.0

Ci siamo. Dopo il progetto 1.0, ovvero trovare una Thruxton usata a buon prezzo, stò iniziando a pensare alle modifiche da apportare alla moto durante l'inverno. questo è stato uno se non il motivi principale per cui mi sono deciso ad acquistarla.

Faccio subito una premessa: al momento vado matto per le contaminazioni tra stili ed epoche, non sono certo un purista di un determinato stile. Diciamo che la base dell'idea è MINIMALISMO, anche se spogliare e ridurre all'essenziale è MOLTO più difficile che aggiungere e caricare.
Le basi del lavoro sono le seguenti:
Budget limitato, volare basso e scelte molto accurate.
Riuscire a fare la maggior parte del lavoro nel mio garage, c'è più gusto alla fine del lavoro.
Mantenere la moto omologata fedele al libretto, nessun problema con la legge quando siamo a giro.
Comodità nell'affrontare viaggi a lungo raggio, quindi niente semimanubri e possibilità di carico .
Poter portare mia figlia in moto, marmitte basse e sella almeno ad una piazza e 1/2.
Verniciatura con lettering, no metalflake, ma che si veda almeno da un miglio di distanza.
Accantonato immediatamente il filone chopper con telaio rigido che mal si sposa con il motore, sono rimasti in ballo un paio di stili: cafè racer e flat tracker.
Ambedue gli stili sono stati ispirati da altrettante moto viste in giro sul web.
La cafè racer ha come musa ispiratrice questa Kawa:

Prendere il monoposto Plasticbike, inserirci il fanale Miller, farsi fare una bella sella in pelle fissata con gli automatici, cerchi annodizzati, un bello scarico Predator e via. L'unico problema è il cupolino: quello in foto è della BMW R90 e non si trova a prezzi "umani". Ne ho acquistato uno su Ebay della Emgo ... non è male ma frontalmente è un pò grosso e squadrato.
La "seconda via" sarebbe questa:

Qua la faccenda si fà complicata a livello di carrozzeria: questa moto è bella per questo codino minimal ed il serbatoio più rastremato ... di cui non ho la più pallida idea della provenienza. Ho trovato qualcosa in alluminio, ma iniziamo ad andare contro la prima delle regole che mi sono posto, ovvero budget limitato. Inoltre non credo che ci siano delle gomme adatte allo stile con le misure dei cerchi Thruxton.
Si potrebbe mettere il codino Storz-replica con il serbatoio originale ... ma l'effetto non sarebbe lo stesso: il serbatoio ha linee rotonde mentre il codino è squadrato.
Questa foto è su base Scrambrer ... ma giusto per rendere l'idea:

Insomma, come al solito un vortice di idee e molta indecisione ... ma forse il bello è proprio questo: pensare e sognare come sarà la propria moto, lavorare con le proprie mani ed alla fine vedere realizzata l'idea che avevi in mente.

4 commenti:

baster ha detto...

e ce n'hai uno d'artioli!!
ti rispondo alla livornese:
punto uno: Senza lìlleri, 'un si làllera.
punto due: c'hai uno truzzon e la vuoi fare scrambler, comprati una scrambler.
punto tre: compra il seggiolino per la bimba, ma sullo scooterone.
punto ultimo: una bella verniciatura, pulizia dei fronzoli, e il gioco è fatto...
punto p.s.: vendi tutto e ti compri un tmax per la bimba e un'harley da choppare (quello che preferisco)
f.to tuo indomito turbamento

Rodeo ha detto...

Grazie amico mio...tu sì che mi capisci!!!

baster ha detto...

per altre consulenze...c'è Dott. House!!

Enrico ha detto...

te lo ridìo anch'io: e ce n'hai uno d'artioli, sì...

Ir bidè, ir desaign... :-)

E comunque io da una Thruxton tirerei fuori una cafè racer... ma sono gusti personali. Quasi quasi se trovo una Bonnie... ma sarebbe la terza moto, è una bega! :-)